Sea Lion Hotel

Arrivati a questo punto dell’anno la stanchezza per il lungo periodo lavorativo (per lavoro intendo anche la condizione di studente) comincia a farsi sentire in maniera pressante e… Chi non avrebbe voglia di un pò di sano e meritato relax lontano dalla caotica routine quotidiana?

Il mese scorso ho voluto sperimentare di persona la formula Sea&Spa di cui tanto parlano le varie brochures cartacee e multimediali. Per non allontanarmi troppo dalla capitale, ho optato per un soggiorno abruzzese nella cittadina di Montesilvano, in provincia di Pescara. Incuriosita dalla maestosa foto della struttura alberghiera Sea Lion che affaccia proprio sul mare, ho dato il via al tour “3 giorni di relax  e spiaggia”.

Immagine

Esperimento riuscito, anzi riuscitissimo. Un servizio a mio avviso molto efficiente, sia per quanto riguarda la posizione strategica e gradevolissima dell’hotel, sia per la ristorazione, l’accoglienza e la pulizia.

Nonostante il Sea Lion sia un quattro stelle lussuoso, offre formule a prezzi irrisori, considerata la grandezza della struttura e il panorama suggestivo che ho avuto modo di apprezzare dal balconcino della mia camera doppia standard.

Complice il bel tempo, è stata un’espereinza positiva che consiglio e ripeterò appena avrò modo.

Anche se il centro benessere della struttura è piuttosto piccolo rispetto alle aspettative, per quanto ho avuto modo di sperimentare è molto poco frequentato, e questo è un importante fattore che gioca a favore del relax.

idromassaggio

idromassaggio

Sono rimasta favorevolmente colpita dal primo pasto della giornata, che si tiene in una sala con vetrate trasparenti che affaccia sul mare e che offre cibo in gran quantità, inclusi prodotti bio, per celiaci e prodotti nostrani tipici abruzzesi.

L’hotel vanta inoltre numerose sale congressi e un angolo fitness dove poter mantenere la linea nonostante le colazioni abbondanti.

Complessivamente e da quanto avrete capito, il mio giudizio è molto positivo e qui di seguito riporto le mie valutazioni da una * a cinque *****. Se avete avuto modo di soggiornare al Sea Lion lasciate qui i vostri commenti e se avete bisogno di altre informazioni, chiedete senza problemi, sarò felice di aiutarvi!

Vi ricordo che le mie piccole recensioni non hanno finalità economiche poiché non sono retribuita per quello che scrivo. Sono solo frutto della sincerità e della mia passione per i viaggi, sperando di poter aiutare nel mio piccolo chi cerca di fuggire dalla quotidianità 🙂

CIBO: *****

PULIZIA: *****

ACCOGLIENZA: *****

POSIZIONE: *****

 

 

 

 

Annunci

Hansel e Gretel diventa realtà

Navigando sul web ho letto una notizia golosissima… Recentemente a Londra è stato aperto un hotel interamente fatto di dolci, che non poteva non chiamarsi The Cake Hotel.

L’iniziativa è stata finalizzata al lancio del brand di dolci Tate & Lyle Sugars, che ha realizzato con il preziosissimo intervento di 14 artisti, complementi d’arredo e soprammobili dolcissimi.

L’edificio di 3 piani e 8 stanze è stato golosamente arredato con 600kg di zucchero, 2000 macaron, più di mille meringhe, 2000 amaretti e ben 20kg di marshmallow… un vero paradiso per i golosi e per chi non tiene in maniera ossessiva alla propria forma fisica!

Se volevate fare un bagno in una vasca riempita con pop corn glassati, assaporare un tappeto fatto interamente di meringhe colorate cucite a mano alla stoffa, affacciarvi da una finestra di amaretti, annusare il profumo di fiori con petali commestibili e rilassarvi con un idromassaggio di latte e cereali al cioccolato, mi dispiace dover dire che dovrete aspettare un’altra iniziativa del genere per poter realizzare il vostro desiderio, poiché The Cake Hotel è stato aperto e divorato in una sola notte!

Cake-hotel-londra--anteprima-600x396-894144

Non so voi, ma dopo aver scritto questo mini articolo mi è venuto un certo languorino, e da brava golosa, corro a mangiare una barretta di cereali e cioccolato!

Al prossimo articolo!

MF

un-te-afrodisiaco-a-londra

Roccaraso

Neve, freddo, piste e sci… Tornata ieri da Roccaraso per una mini vacanza invernale!

L’hotel in cui abbiamo alloggiato è il Cristal, a 700m dal centro di Roccaraso(5 minuti in macchina-15 a piedi), situato in una posizione strategica e attrezzato con servizio navetta per raggiungere le piste da sci dell’Alto Sangro.

Se siete sicuri su numero e modello da noleggiare, affittate scarponi, sci o snowboard in paese, perché il prezzo è più basso rispetto ai fornitori nei pressi delle piste. Noi li abbiamo noleggiati “da Patrizio” e ci siamo trovati benissimo.

Roccaraso è un’ottima meta sia per gli sciatori principianti che per i più esperti e spericolati. Ci sono molte piste blu su cui esercitarsi e rosse e nere su cui sfrecciare!

Tuttavia, se non sapete sciare, il paesino innevato è molto suggestivo sia con la luce del giorno, sia con le luci soffuse della notte. Molti sono gli hotel in centro in cui troverete anche il centro benessere, dove rilassarsi e scaldarsi dopo una lunga giornata sulla neve candida.

Attenzione però… Se nevica parecchio, non muovetevi con la macchina, a meno che voi non siate attrezzati con catene da neve… Nonostante le gomme termiche, io e Danilo ci siamo trovati in una situazione non proprio piacevole: salita ghiacciata da affrontare e macchina che invece di avanzare, tornava indietro e scivolava sull’asfalto come una saponetta… Fino all’arrivo degli spazzaneve che sono diveuti operativi in tempo da record per spalare via dalla strada i 40cm di neve venuti giù!

Nel complesso il mio giudizio dell’hotel è positivo, fatta eccezione per il cibo che poteva essere decisamente più gustoso e succulento. Qui di seguito darò un voto (da * a *****) ai vari componenti del soggiorno:

comodità posizione: ****

accoglienza: ****

cibo: **

disponibilità staff: *****

get the London look!

Londra in 4 giorni?

Per molti saranno pochi, ma per me e la mia socia (ormai da quasi 5 anni) Michela, sono bastati per visitare Londra, nella sua bellissima atmosfera natalizia.

Atterrate all’aeroporto di Stansted, dopo una nottata quasi in bianco per l’attesa del volo all’alba, arriviamo a Londra stanchissime. Primissima tappa in edicola ad acquistare l’abbonamento per i trasporti pubblici, che altrimenti ci sarebbero costati uno sproposito! Consigliataci dal venditore, abbiamo viaggiato 4 giorni con la ricaricabile oyster card, con cui erano necessari solo 7£ al giorno, per viaggiare illimitatamente nelle principali zone londinesi, la 1 e la 2.

Dopo aver sbagliato due/tre volte linea della metro, da brave turiste direi, arriviamo alla fermata Earl’s Court, dove si trova il nostro piccolo b&b Exhibition Court Hotel, regno della moquette (per fortuna non in stanza 😉 ) e della colazione abbondante! La stanza è piccolina ma luminosa, e dopo una doccia rigenerante, con un solo cambio di linea metro ci ritroviamo nel cuore di Londra!

Rimaniamo subito incantate dal gioco di luci e decorazioni che avvolgono Oxford Street, la via londinese più eccentrica e amata dagli shopping-addicted. Ogni negozio si sviluppa su più di un piano, intervallato da qualche Starbuck’s in cui sorseggiare un caldo cappuccino cioccolatoso! Dopo lo scombussolamento del volo, per me e Miky è stato un vero paradiso!

I giorni seguenti le parole d’ordine sono state cultura e benessere… 10 ore al giorno di camminata ininterrotta, rimbalzando da Buckingam Palace e dal Tower Bridge, agli altissimi Big Ben e London Eye, per proseguire verso il romanticissimo quartiere di Notting Hill e la chiassosa Camden Town!

Londra offre moltissimi servizi, tra cui rientrano l’efficienza dei mezzi pubblici (quasi irreale per me) e l’importanza data alla cultura. L’ingresso nei principali musei e gallerie d’arte è totalmente gratuito, tradotto: entrata libera nei maestosi National Gallery, British Museum e Tate.

La tappa a Trafalgar Square ha assunto un fascino particolare con l’abero di Natale immenso al centro della piazza e il memorial dedicato a Nelson Mandela… Vedere in prima persona, il sentimento con cui venivano adagiati mazzi di rose e piccoli pensieri davanti all’ambasciata sudafricana, ha fatto sì che un pizzico di emozione si mescolasse alla brio con cui abbiamo visitato questa splendida città in pochissimo tempo…

In questi 4 giorni abbiamo visitato tantissimi posti, assaggiandoli di giorno e gustandoli deliziosamente la sera, quando la lumonisità del sole lascia spazio alle luci blu  e dorate della notte, in cui Londra si trasforma, acquistando un fascino difficile da catturare persino con una fotocamera…

Se avete in programma di volare verso Londra, ripercorrete le tappe mie e di Miky apprezzando ogni centimetro della metropoli e… Non dimenticate di fare un salto al  St. James’s Park (vicino Buckingam Palace) e dar da mangiare a uno dei tenerissimi scoiattoli che sfrecciano liberi nei parchi!

Florence in love

Ieri sera sono tornata dalla freddissima Firenze con il mio ragazzo Danilo 🙂

Freddo a parte, la città è davvero carina, un MUST per gli appassionati d’arte e… per i carnivori!

Abbiamo alloggiato presso il b&b soggiorno Madrid, a 2km a piedi dalla piazza di Santa Maria Novella, che porta proprio al centro della città. Devo dire che nonostante l’aspetto esterno del palazzo non proprio invitante, la nostra camera era molto spaziosa, la colazione già pronta in stanza e il bagno molto grande e pulito.

Armati di outfit comodi, siamo pronti per una camminata nella culla artistica rinascimentale italiana… Dalle chiese che sembrano vere e proprie gallerie d’arte, alle viette incastonate tra una piazza e l’altra.

La sera, dopo una lunga passeggiata per le vie del centro e i mille ripensamenti su dove mangiare, abbiamo optato per il ristorante in piazza Il grillo, dove abbiamo mangiato una fiorentina enorme  squisita!!! Io e Danilo, purtroppo o per fortuna, siamo due carnivori, quindi questo pasto è stato un must per entrambi!

Rincasati nella nostra culla fiorentina, il mattino seguente il tour è continuato, ancora in centro e passeggiatona lungo l’Arno scattando foto che sembrano quasi quadri!!

Prima di ripartire per Roma, l’ultima tappa è stata Ponte Vecchio, pieno di oreficerie e ottimo punto per scattare pictures molto suggestive!

Questo viaggio mi è stato regalato e devo dire che, pur avendo visitato Firenze da piccolina, non ricordavo quasi nulla, e ho rivissuto con estremo piacere tutte le tappe consigliate dai blog turistici, catturando dal mio punto di vista, il cuore della città, culla dei tesori artistici tra i più celebri al mondo.

EDUEXPO!

Oggi pomeriggio dalle 14,00 alle 19,00, presso il Centro Congressi Cavour, sarà allestito un salone dell’orientamento rivolto a tutti coloro che desiderano pianificare un’esperienza in un paese straniero.

Immagine

Troverete stands di informatori per tirocini e corsi di studio all’estero, dalla Francia all’Australia!

Ovviamente, data la mia sconsiderata passione per l‘Australia, non mancherò all’evento, partecipando in prima fila al seminario “studiare, lavorare e vivere in Australia” che si terrà dalle 15,50 alle 16,20.

Invito tutti voi abroad addicted a partecipare all’evento!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Per ultueriori informazioni potete visitare il sito ufficiale dell’EDUEXPO cliccando sul link http://edufindme.com/expo/it

3…2…1… Australia!

Questa galleria contiene 36 immagini.

Quanti di voi sono stati in Australia? Io ho avuto la fortuna di passare tre mesi nella terra dei canguri, lontanissima e meravigliosa! Nel 2010 mi è stata offerta questa opportunità dalla mia univeristà, che, in accordo con la RMIT … Continua a leggere